Di ritorno dal sogno di una notte di inizio estate..

Discussioni generali riguardo tutto ciò che concerne il live

Moderatore: Custodi

Rispondi
Avatar utente
Scimmiadrago
Adepto
Adepto
Messaggi: 171

Di ritorno dal sogno di una notte di inizio estate..

Messaggio da Scimmiadrago » domenica 18 giugno 2017, 15:06

O forse incubo..

Era un pò che non ero il primo a postare!
che dire...bello!
Cancello e riscrivo di continuo perchè non bene cosa dire e come, ho solo 3 ore di sonno...
Vorrei tranquillizzare intanto i custodi se mi hanno visto strano al debrief e dopo, ma vi assicuro ero solo stanco, avevo dato ogni oncia di energia al live e la gamba non mi aiutava! Ma come vi ho sempre detto al Clavis anche senza gambe ci vengo!

Stavolta voglio partire sviscerando ciò che migliorerei/pareri e poi dire le cose bellissime, niente più o meno:
Per i Custodi:
1) l'orrore: per me il live è stato drammatico piu che orrorifico, la comparsa a nastro dei neri che ci portavano via faceva ansia e paura è vero...però solo all'inizio poi ti immunizzavi e quando comparivano ... era un "arrivano i mostri". Ora, gestire l'orrore è difficilissimo, ne sono consapevole, ma non è detto si debba ottenere coi mostri, bastano dei documenti scritti, verità intuibili di orrori compiuti (poi oh a questo non so se non c'erano io ero troppo impegnato a fare ER) Oppure scelte pese ma che sono l'unico modo (vedi quest cannibala di Giulia, era brutale, era da perdere sanità, e l'idea di doverlo fare mi terrorizzava, sapere che c'era anche la versione soft del sogno me l'ha fatta un pò scendere...è rimasta solo la sensazione "mi sono fatto mangiare per nulla" ma non è horror) non so se mi spiego.
2) Meno rituali, va benissimo la formula di accensione delle torce, ma poi si rischia la deriva fantasy...sarà la mia anima Low che parla, ma io vedo il rituale come l'estrema ratio, una cosa che fai quando sei alle strette. Magari il rituale peso lo fai al fine campagna, negli altri ne fai di piccini giusto per "imparare" ma no live come mezzo risolutivo di live (questo mi sembrava un remastered del fine campagna come rituale onestamente ma ripeto non ne so nulla ero impegnato a suturare).
3)Essere l'unico medico è dura, in un live del genere, con questo livello di feriti ti taglia fuori dal resto del gioco, per fortuna avevo claudia e fineschi e giulia che mi aprivano ventate di gdr mentre ero li. Ok il medico deve curare...ma non può essere una costante simulazione di operare bendare e suturare. Ve lo dico in buona fede, se prevedete situazione simili sappiate che tagliate fuori un pg.
4)Al live non si può spoilerare le cose, ma se volete che i pg escano mettete delle x sulla mappa e andranno...la mappa in quel modo sembravano giri di ronda e basta

Per i PG:
1) Legatevi di più tra voi, fatevi storie, trip, create rapporti di amicizia ed umani, createvi rivali...io ho praticamente giocato solo quello. Danno spessore, e senso di dramma: complimenti a Asia e Alex...quando mi è arrivato mezzo morto accanto con Asia distrutta cazzo.. dopo che le aveva chiesto di sposarla. Oppure la amicizia/rivalità Farnese vs Piccolomini, Civil War. Il live vive anche di questo, il live è un lavoro di squadra tra setting dei custodi e interpretazione dei pg
2)Basta usare e panche ragazzi per barricarsi, i mostri le spaccano, perchè un mostro non si fa dissuadere da una sedia
3)Ho visto pochi sbrocchi, molti feriti e pochi sbrocchi, vi ricordo che si perde sanità ad essere feriti! io tra ferite e perdite mie me ne sono tolti 15 a sto giro(oh vediamo se ricordandovi questo mi schifate gli psicofarmaci)
4) Non combattete come nei live fantasy! state prendendo ad asciate e colpi di mannaia dei mostri, certe volte sembra di vedere "avventuriero vs orco". Anche li so che è difficile, ma dobbiamo cercare di aumentare il senso di brutalità della cosa, e non di renderlo sciolto come fare la spesa alla coop


Ma ora vengo alle cose belle!

Tutta la prima parte fino allo sbrocco di giova è stata FENOMENALE, bellissima, incredibile, giocare anche solo la festa era eccezionale! Concordo con più sotto trame (ma anche li se c'erano e non le abbiamo sgamate cazzi nostri).
Cena top!
Ragazze...che belle che eravate! spettacolari!
Recita di Annalaura, bravissima!
L'annuncio dei pg di Asia e Alex...wow, la prima volta in 10 anni di Clavisomni!
Beh Claudia, you knows, che te lo dico a fare.
Fineschi...Civil War XD
Baldini ti trasformerò in un signorino...ah già! vabbeh se sopravvivi!
Per quello che riguarda il mio vissuto, mi riaggancio all'emozione iniziale..aver vissuto un live drammatico non vuol dire brutto anzi.
Vedere amici/pazienti smembrati, giovani uomini sul punto di morire, non poter stare fermo un attimo. La stanchezza mia l'ho trasferita al pg ed aveva il morale sotto le scarpe... e sbam quando vai a cercare conforto emotivo, ricevi uno schiaffo morale che aumenta il senso di colpa e la frustrazione e l'impotenza...e saresti disposto a tutto per portare via da li per persone a cui tieni il piu velocemente possibile, perchè sono li per colpa tua...saresti disposto anche a farti cannibalizzare.
Restare un' ora a tenere duro a cercare di limitare le perdite e non poter fare nulla quando portavano via qualcuno perchè...sei il medico ed i superstiti contano su di te...conti pasticche e medicine, bende..e finiscono..e aumentano i malus per le condizioni e gli ambienti e alla fine non puoi fare più granchè...vuoi solo che tutto quel massacro finisca...Pulirmi il sangue dalle lento e flemmatico nel pentolone con lo sguardo spento...inconsapevole del resto
.. E poi tornano come gli "eroi", e tu li vedi come i colpevoli di una strage...che hanno fatto perdere tanto tempo mentre altri morivano. E allora quando li vedi arrivare esultanti ti scoppia la rabbia...e con la poca sanità che resta cominci a "sentire" qualcosa...vero Giulia? ti ho capita molto!
Ed alla fine ti trovi ad impugnare un arma..un coltello perchè non c'è nessun altro per difendere delle donne, e ti scaraventi scontro i Negri Ninja e scopri che sei in grado anche di ferire ed uccidere...si dei mostri certo, ma è la prima volta che pianti un coltello nelle carni di qualcuno ripetutamente con lo scopo di ucciderlo

Il mio live per me è stato questo...decisamente un bel live, ma ma dopo mezzanotte ho giocato un trip tutto mio fatto di sangue e dramma.
Adesso non so che fine farò fare al Buon Dottore. Di certo non sarà più lo stesso.

Io sono uno psichiatra...vero Giulia? XD
Ultima modifica di Scimmiadrago il domenica 18 giugno 2017, 17:49, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
Jamsus
Cultista
Cultista
Messaggi: 424

Re: Di ritorno dal sogno di una notte di inizio estate..

Messaggio da Jamsus » domenica 18 giugno 2017, 17:07

Yo!

Mi accodo ai punti indicati da Beppe alla perfezione e pertanto immaginatevi che possa averli scritti io!

Annoto anche io che al Debrief la mia idea era portare le critiche, perché son quelle che secondo me i custodi vogliono sentire e su cui vogliono riflettere, ma non pensate che il laive sia stato solo da critica anzi... la costipazione in casa, affacciarsi e vedere cose brutte nel buio, i tamburi, la festa in maschera... lovecraftianamente anni 20' e meraviglioso, quindi non preoccupatevi. Ma rimaniamo in ordine.

Anzi edito: prima di proseguire, voglio che voi sappiate che io ho capito il vostro intento sopratutto riguardo alla campagna "più breve" e allo sperimentare nuove cose, e l'approvo, noi dinosauri di merda semplicemente buttiamo giù le nostre critiche sulle nostre esperienze ma sopratutto sui nostri gusti, io rispetto la sperimentazione più del solito laive classico, però spero anche che voi troviate qualche spunto di riflessione interessante tra le osservazioni di una notte in bianco.

Aspetti positivi

1) Cambusa di gran qualità, abbondate e buona! (Grazie per il coso alle mandorle ne ho bevuta mezza brocca)
2) Brava Annalaura per la recita! Oltre che ben fatta, direi alquanto azzeccato come pezzo!
3) Bravi i nuovi PG (ragazza russa credibilissima!) e anche bravi ai PNG! Mi sono sentito coinvolto "socialmente" da loro, dalla sottomissione psicologica tipica di una servitù anni 20' e dal loro modo educato di servire.
4) Bravo Maccari, riesce a stare sul cazzo come un notaio vero.
5) Ottimi Giulia e Jolietty, due PNG credibili e ben ambientati che hanno rappresentato l'elemento di rottura, e di inquietudine psicologica (almeno per me) più alto del laive (nel cambiamento di Giulia sopratutto)
6) Bello Tartani con le sue lezioni di storia africana.
7) Costumi degli indigeni - DA DIECI - e senza nulla togliere al tizio con la Lancia e al mazzuolatore, ma Sarah modalità cerbottaniera era fa-vo-lo-sa!
8) Belle le scene coi cuori anche se le ho viste marginalmente, cure nei dettagli importanti!
9) Fiamma urlatrice che ci riporta alla realtà e alla nostra mostruosità!
10) Vibratori <3

Annotazioni particolari

1) Grazie Irene per i momenti di "sfogo" del mio personaggio e di come ci siamo trovati a prenderci cura l'uno dell'altro a vicenda, da quando tu eri paralizzata a quando io ne avevo buscate. Eri veramente la sempliciotta scacciamalocchio di paese e mi ha fatto molta tenerezza!
2) Riccardo & Ambra con proposta di matrimonio top, se ti serve un preservativo fammi sapere
3) Ottima Claudia che litiga coi PG e per i momenti di umanità "vicini alla fine"
4) Ottimo Beppe che litiga coi PG e sclera con Fineschi maiala che svolta narrativa da dieci
5) Grande d'Urso perché sì
6) Grande Lucy per la infermieroprofessionalità
7) Grande Angelica per essersi vergognata della mia osservazione sulle donne inglesi (ripresa da un racconto vero di quegli anni di un viaggiatore costernato) che riesce a scandalizzarsi per una cosa che < ai giorni d'oggi > sarebbe figa e giusta, ma ai tempi era da vergogna
8) Italo Rage!
9) Prete sempre bello!
10) Beppe che mi smaglietta e mi mette i sangue sui petto, anche se giustamente non stiamo giocando i personaggi coppietta (anche abbastanza volutamente) è stata una scena maschia testosterone le seghe e così via

Aspetti negativi

1) Molti tanti schianti creano una tensione ludica da mostri contro le infrastrutture, giochi bene la paura all'inizio poi diventa pragmatica autodifesa
2) Rituali al secondo laive come una soluzione normale ai problemi della vita, secondo me anche no - almeno non con quella normalità
3) Troppa normalità per la merda vista tra i PG
4) Vaffanculo le pistole a pallini viva i fulminanti e l'onest--- oh cazzo no scusate. No alle armi impugnate tipo danza delle acque e frullinerie varie. Capisco l'intento dì Lucchetti con le infrastrutture domestiche ma se in 30 giocatori 5 le sanno usare bene non è detto che gli altri 25 lo sappiano fare, e poi qualcuno si fa male.
5) Le luci elettriche fuori dalla casa non mi hanno convinto, bianche in quel modo mi levavano un po' di profondità alla scena
6) Dragostea che parte di sottofondo ai tamburi è un lol ma non è colpa vostra
7) No alle zone di morte, purtroppo non riuscendo a rappresentarle se non a "voce" tipo "Custode vedi questo" diventano un po' metastrane da morirci.

Aspetti perplessi

1) I personaggi ora hanno già visto tanta cacca... vediamo come si può giocare con normalità i prossimi laive, però ecco su questo punto in generale io mi fido di voi e cambiare modus operandi dopo tanti anni è un qualcosa che serve anche a voi, i più ossidati di noi magari ci metteranno di più a carburare

Vale quel che ho detto a fine laive, e non vedo l'ora ci sia il prossimo!

:DDD

ps: editerò quà sotto se dimentico cose
Se la bellezza fosse simmetrica avrebbe indubbiamente tutti gli autovalori reali sul campo

Avatar utente
Palina
Neofita
Neofita
Messaggi: 31
Località: Firenze

Re: Di ritorno dal sogno di una notte di inizio estate..

Messaggio da Palina » domenica 18 giugno 2017, 17:47

Aaaalloraaaaa... Mi sono ripresa all'incirca  adesso, e quindi scrivo un po' più a freddo le mie impressioni/opinioni... Premetto dicendo che questo live è stato piuttosto difficile da giocare per me ma è una situazione da background che ho deciso di giocare così e quindi cazzi mia fondamentalmente... Ho giocato un live parallelo tutto mio e ringrazio i pg che mi hanno consentito di farlo, è così che avrei voluto che fosse anche se non nascondo che in certi momenti è stato un po' faticoso doversi astenere da ciò che mi capitava intorno... In sostanza mi sono persa diversi passaggi perciò farò una scarrellata di quello che mi è piaciuto e di quello che mi ha lasciata perplessa che mi ha coinvolto direttamente...


+ alla festa, agli inviti a casa (che belli Madonna, soprattutto quando li lasci a casa) alle maschere e ai VENTAGLI
+ alla gara delle maschere, ma ora si vole sapere i vincitoriiiii
+ al grammofono, mi ha fatto impazzire
+ ai pg alla spicciolata, sembrava una festa vera ed è stato molto divertente per Anita vedere come si comporta la gente alle feste, mi avete strappato sorrisi di felicità e a volte anche di imbarazzo e in certi momenti era una festa clavisomni, non un live
+ ai pg che mi hanno fatto gioco intorno, Pe e fineschi, Asia, Magno, Alex ma anche uno splendido Lucchetti e una Angelica assassina... Mi avete fatto gasare un monte, e anche sbroccare...
+ad Annalaura e il sogno di una notte di mezza estate... Madonna avevo i brividi
+ all'idea della cultura africana e a sara che annusava la gente... belli belli belli
+ a Giulia che si lecca il sangue dalle mani guardandomi... I mostri erano tutti intorno a me, i geri (neri con la g) l'ultimo dei miei problemi
+ ai tamburi che generavano paranoia vera
+ a fiamma che urla e mi fa venire in mente la scena dei Simpson "e i bambini, perché nessuno pensa ai bambiniiii"


Le note dolenti accusate

- lo devo dire, io ho giocato diversi clavis e ho avuto la fortuna di partecipare a molti rituali... È una figata sono la prima a dirlo, ma a questo giro ho avuto un effetto deja vu; sapere che ad un certo punto andava fatto un rituale per riuscire a far finta di capire qualcosa... Sinceramente mi aveva gasata abbestia allo scorso live il colpo di scena che noi fossimo spettatori attivi ma senza rituali o simili, e che le cose fossero precipitate a prescindere da parole in un'altra lingua da pronunciare..il rituale conclusivo me lo aspettavo più in là...
- ai pg che prendono tutto con tranquillità "oh arrivano dei negri che strappano cuori alla gente, quindi che si fa?" e in questa categoria mi ci metto pure io, ma anche "ci hanno recapitato dei pacchi qui alla festa con della strana roba... Indaghiamo subito su che roba sia..."si ma chi li ha spediti, come faceva a sapere che sarebbero serviti, qualcuno ci sta osservando? Ansia a palate e invece nulla... Lo so non è sempre facile ma non certo impossibile, ricordiamoci che anche se è un gioco quando siamo li non si deve percepire
- alle corcate ai png e alle situazioni pericolose... Già detto tutto, mi unisco al coro

Detto questo faccio un ringraziamento speciale a coloro che sanno cosa sta accadendo al mio pg, a coloro che mi aiutano a capire cosa sta accadendo al mio pg e a coloro che mi aiutano a giocarlo... E in questo metto in primis i custodi, il live è un'occasione per giocare e divertirsi ma sta diventando per me un'occasione per diventare un'altra persona, molto diversa da me e spero che la mia soddisfazione nel giocare il mio live nel live possa farvi capire quanto apprezzo il vostro lavoro...

Avatar utente
amanconi
Neofita
Neofita
Messaggi: 8

Re: Di ritorno dal sogno di una notte di inizio estate..

Messaggio da amanconi » domenica 18 giugno 2017, 19:27

Anche questo live è passato.... Bello, mi son divertito un sacco e un applauso al corpo custodi per la magnifica storia che mi state facendo vivere.
Non ho intenzione di dilungarmi troppo, quindi passerò ad elencare i pro/contro che ho riscontrato durante il Live:

Pro:
+ L'ingresso fatto a scaglioni, ottima scelta
+ Camerieri super gentili e cambusa da 10
+ Le ragazze erano stupende
+ Maccari, per un momento ho ceduto all'idea che fosse anche lui nella mia stessa situazione
+ Qui cito Beppe, "Legatevi di più tra voi" questa cosa ha permesso ad Asia e me di giocare con della romance tra i nostri PG e questo ha reso le cose molto belle e drammatiche allo stesso tempo
+ Beppe e Lucy, vi meritate una statua per la pazienza che avete avuto con me
+ Beppe che mi mette in imbarazzo a tavola dandomi lezioni di galateo per poi non metterle in pratica lui stesso
+ Lo spettacolo di Anna Laura da 10
+ Belli gli indigeni


Contro:
- Il tempo; imho hanno tolto all'ambientazione un punto importante per giocarsi o viversi la paura. Questo ovviamente era lungi dal vostro controllo
- "Il muro nero davanti a te", capisco che sia difficile da riportare fisicamente una cosa del genere, però non mi ha fatto impazzire
- Troppi schianti e armi impugnate e menate come fossero ramoscelli
- La festa poteva durare di più, si era creato un buon ritmo durante la festa e se fosse durata un po' sarebbe stato il Top
- La mappa della zona era fuorviante, almeno per me, infatti mi aggrego a quanto detto da Beppe "Al live non si può spoilerare le cose, ma se volete che i pg escano mettete delle x sulla mappa e andranno...la mappa in quel modo sembravano giri di ronda e basta"
- Lo sbrocco, questo è un appunto che faccio più che ai pg a me stesso: ho dato poco di matto, se per "poco di matto" si intende "correre per casa urlando in preda al panico", questo perchè non voglio vivere la paura, la perdita di sanità, l'ansia, l'angoscia, il disagio, l'apprensione e i propri demoni in quel modo, ma voglio viverli più in modo intimo. Forse sbaglio e lo capirei, ma non me ne pento, perchè ritrovarmi a correre per casa, cercando di proteggere la mia futura sposa, mentre tentavo di tenere a bada i crolli psicologici e i conflitti interni del personaggio è impagabile


Detto ciò, grazie di cuore a Custodi, PG e PNG per la fantastica serata

Avatar utente
Deus_ex_Machina
Neofita
Neofita
Messaggi: 34

Re: Di ritorno dal sogno di una notte di inizio estate..

Messaggio da Deus_ex_Machina » domenica 18 giugno 2017, 20:38

Grazie ragazzi per un'altre grande notte targata Clavisomni.
I complimenti al corpo Custodi e PNG sono da ripetere all'infinito.

Purtroppo a questo live ho dovuto salutare un altro dei mio "fratelli" di un universo alternativo e vivere la storia "a metà". Ma comunque trovandomi sia di qua che di là ho auvto modo di riflettere su divese cose.

+ Il clima della festa reso in maniera eccellente e come ho avuto modo di dirvi già parlando con PG e PNG a me saliva una certa ansia, solo sentendo parlare di Maccari e delle sue sorprese.
+ La cambusa eccezionale, la formula buffet si è rivelata vincente.
+ Complimenti per la rese delle "africanerie", dai cacciatori, alle maschere, passando per gli incessanti bonghi ed alla radura del Cultista. Tutto bellissimo e credibilissimo.
Capisco che per noi, uomini del presente, vedere una maschera africana od un aborigeno in gonnella possa non fare troppo strano o anche sorridere ma a mio parere per un nostro alterego di 100 anni fa, magari non particolarmente colto, un africaneria del genere equivale a quello che per noi potrebbe essere "un sasso da Marte". Per i PG più grezzi l'Africa è solo un grosso continente ignoto sul mappamondo ritrovarsi addosso cose che pare vengano da laggiù non è così diverso da un mostro da un'altra dimensione: sempre di ignoto si tratta. Per concludere il mostro non si identifica solo dall'artiglio o dal tentacolo.
+ Eccezionali le prop a controllo remoto, ragazzi avete reso la magia realtà.

- Le asce pesano, le mannaie si incastrano nella carne, le pistole hanno il rinculo. Per favore niente "En-en-ena!"
- Già detto 1000 volte, per favore niente barricate o porte chiuse. Nel migliore dei casi il mostro tangibile la distrugge il mostro extradimensionale ci passa attraverso.
Custodi, perchè non fate un logo Clavisomni con scritto "Distrutta" da applicare su una porta una volta che questa è stata divelta da qualcosa o qualcuno? La dichiarazione serve a far desistere chi c'è dietro in quel momento ma il PG che si trovava fuori dalla casa al momento della dichiarazione non ne saprà niente e dopo 10 minuti la richiuderà come se niente fosse
- Lo ripeto, ragazzi bisogna OSARE e RISCHIARE, seppur breve questo live era ricchissimo di cose da fare, dettagli eccezionali e segreti da scoprire. Va bene perdersi qualcosa, è naturale ma non si può ogni mancare metà del contenuto per stare in casa e portare a casa la pelle. Si torna al vecchio discorso: perchè i PG non scappano dalla casa? (Ok, qui c'era la barriera ma il concetto è in generale), perchèp nel Richiamo il PG è un INVESTIGATORE ed ha quella curiosità morbosa che per un motivo e per l'altro la porta ad indagare sul mistero e l'occulto? Volete avere paura? Ok, fatelo per un'ora poi bisogna agire, che voglia dire prendere antichi testi e tradurre o tirare due sberle ai PNG di turno.
Vi posso dire che vedendola dal lato custodi questa cosa si percepisce tanto ed è frustrante.

Complimenti ancora a tutti, alla prossima!
Amedeo César Raimondi Ortiz, dottore in medicina e farmacologia

"...Ambedue le mie nature erano assolutamente spontanee...."[/i]

Avatar utente
Benuker
Neofita
Neofita
Messaggi: 2

Re: Di ritorno dal sogno di una notte di inizio estate..

Messaggio da Benuker » lunedì 19 giugno 2017, 8:14

Eccomi qua, appena arrivato in ufficio in Japan, mi metto a scrivere del live....hihihihi.

Quel che mi e' piaciuto e quel che mi ha...spiazzato, lo sapete, e non mi sento di esprimermi con i + ed i -, perché non credo di esser pronto per farlo.

Parlando di Kanaad, il nobile indiano ha preso una piega decisamente inaspettata..e di questo dovrò tenerne conto se mai rigiocherà.
Ha visto cose proprio brutte, improvvise ed inspiegabili, tutte assieme.

Ho cercato di fargli passare diverse fasi interpretandole al meglio: quella della fuga, quella del terrore, quella del rifiuto razionale totale (mangiando pasticcini e facendo finta di niente), delle risate isteriche e poi...quando i combattenti veri e propri erano andati, quella di combattere a sua volta. Disperatamente.
Una volta che Kanaad si e' sbloccato e ha ucciso il primo cannibale, si e' buttato zoppicando nella mischia...pure troppo, me ne rendo conto.
Un aristocratico educato e compito, in una situazione del genere mentre si nascondeva sotto un tavolo...ha visto enormi indigeni fare a brandelli uomini e dilaniarli..uomini ben più prestanti di lui stesso ma...d'improvviso si e' macchiato le mani del loro lurido sangue e...ci ha semplicemente preso gusto?
Riflessioni ad alta voce.
Si e' forse esaltato dalla riconoscenza delle persone che erano inermi ed ha difeso dalle creature, sentendosi per un attimo, invincibile?
Ha provato il sapore di fare l'eroe, e l'ha fatto, dando tutto per non fare entrare l'ultima ondata di cannibali all'interno della stanza del rituale, dominato da barili di adrenalina isterica e probabilmente in preda ad un mezzo delirio di onnipotenza.

In termini di gioco, probabilmente ho esagerato, swingato troppo con un semplice bastone da passeggio, e menando decisamente troppo forte considerando anche la poca, claudicante prestanza fisica di Kanaad.
E' certo che comunque dovrò tener conto di tutto questo per il prossimo live, nel quale imposterò il pg sicuramente in modo da rispecchiare quanto successo in questa lurida notte grondante sangue, che lo ha segnato per il resto della vita.

Grazie davvero a tutti, ai PNG per il gran lavoro, ai PG....per aver condiviso con Kanaad quella interminabile, allucinante esperienza.

Stanotte in aereo ho sognato gli indigeni, cazzo.
I tamburi, anche.
Non vedo l'ora di rigiocare.
A presto.

Avatar utente
-Nemo-
Cultista
Cultista
Messaggi: 281
Località: Lucca
Contatta:

Re: Di ritorno dal sogno di una notte di inizio estate..

Messaggio da -Nemo- » lunedì 19 giugno 2017, 9:23

Secondo capitolo di campagna...e che secondo capitolo!

L'atmosfera iniziale della festa, realistica e ben resa, ma comunque intrisa di dubbi e tensioni per ciò che era accaduto, ha fatto da ottimo preambolo al successivo scatenarsi di orrori, umani e soprannaturali. Adesso non ci sono più scuse, non può più essere una burla. Ci sono ossa rotte e cadaveri VERI.

Personalmente, poi, ho anche goduto di una chicca da parte dei custodi: il ciondolo/lanterna, proveniente direttamente dal mio Background, che mi ha fatto gioco e mi ha permesso di inserire un PG ignorante, e distaccato da tutto in questa storia di culti esoterici e maledizioni antiche. Da quando quel monile (arnese) ha cominciato a vibrare (tremare), per me è cambiato il passo, davvero. I signori ricchi che parlavano di cose strane non erano più solo tasche piene da svuotare. Adesso bisognava sforzare la testa dura e capire che stava succedendo.
Ho avuto così modo di prender parte a due scene che mi sarei dannato di aver perso: la stanza onirica con i lettori; e la ricerca fuori, nel buio esterno, dell'entità con la maschera. Ecco, dal punto di vista strettamente visivo, qui ho raggiunto un picco di soddisfazione: un gruppo di persone con delle luci tremolanti che vagano in un paesaggio buio e ostile, dove ogni ombra che si muove fuori dal loro limitato cerchio di luce può essere una minaccia, è per me un'immagine lovecraftiana molto evocativa e potente...e c'ero dentro!

Poi c'è stata l'interazione col PNG di Giulia...che roba! La tranquilla signora che si rivela essere membro di una terribile setta, il suo fare spavaldo e talmente distaccato dalle logiche comuni...il cannibalismo! Questo è stato un altro momento cruciale del mio live. Fino a quel momento i cannibali erano i negri, gli Zulù, gli Abissini. Quelli nudi, coi tamburi e le lance. Diversi da noi, lontani.
E invece NO! Quella signora elegante e distinta...mangiava carne umana con piacere e spavalderia: ecco l'Orrore, quello vero, che non ti spieghi e ti scuote dentro.
Il risultato è stata la scena della scazzottata con Beppe (fantastica nella sua drammaticità, il mondo ci crollava addosso e noi ci scambiavamo minus, molto da piccoli umani che nulla sanno e nulla possono), che ha fatto da introduzione al mio intrufolarmi tra i dotti. Potevo - e dovevo! - non limitarmi solo a picchiare i selvaggi e proteggere le donne perchè non le portassero via (ehi, ma anche questo è un comportamento primitivo e tribale...qual'è la differenza oltre la luce elettrica?). Era il momento di provare anche a seguire i dottori e gli studiati che (pur anche loro divisi in due fazioni che si odiavano a vicenda) volevano provare a capire. Quindi ho scelto una fazione (banalmente, da popolano ignorante, quella che in quel momento mi stava dicendo bravo), e mi ci sono tuffato.

E tutto ciò per quel gioiello, derivato da un paragrafo del mio Background. Come il Branchia al live del Polesine. Ecco, queste sono le cose che ADORO del Clavisomni.

Per me e per il mio PG, questo è stato il live della svolta: se a casa Cellini l'unico motivo del Balestri erano i soldi, e ciò che era successo, per quanto improbabile e inquietante, era roba che poteva esser tenuta in un cassetto e dimenticata, adesso non è più possibile. Ci siamo dentro fino al collo, tutti.

Diamo un pò di più e meno, adesso:

+++++ Trovare in live elementi dal background del proprio personaggio: per me il massimo dell'immersività, uno stimolo perfetto per inserirsi nella storia.
++++ Live "dinamico" con sottotrame esterne che richiedevano di muoversi. Mi son sempre piaciute. Peccato non siano state colte e sviluppate tutte, che non mi bastano mai.
+++ Le spaccature tra i PG. A me, da giocatore, queste cose piacciono. Fanno trama, e danno anche più realismo. Visioni diverse che, pur partendo da una base giusta, possono portare anche danno sono caratteristiche dell'uomo, e la piccola società del live non ne è esente.
++ I prop a controllo remoto, novità eccellente che ha garantito sorprese VERE in gioco.
+ Il buffet della festa, davvero ottimo e abbondante, l'orrore si affronta meglio a stomaco pieno.

--- Mi associo alle critiche sulla gestione dei combattimenti, asce leggiadre e, mi par di aver notato, finanche troppa disinvoltura nell'usare la violenza, all'inizio. In più, mi sento di dirlo, anche un enas fa male! E' comunque una bastonata addosso, non è che subito dopo averla ricevuta si continua come se nulla fosse, piegatevi in due e accasciatevi qualche minuto.
-- Troppa leggerezza nei confronti dell'orrore "classico", quello del mostro-con-gli-artigli-che-si-mangia-la-gente, anche da parte mia. Forse ero troppo preso dagli orrori di altro genere, e ho preso sottogamba la reazione a quelli di questo tipo. Devo impegnarmi di più.
- Uso di oggetti non ammessi nel combattimento. E' vero e sacrosanto, soprattutto quando i PNG avversari sono praticamente nudi. Però prendere quel che c'è in sala e usarlo per menare è anche la cosa più ovvia e realistica: la logica del castagnaccio mi piace di piu di quella che vede i PG arrivare al live armati fino ai denti. Porterò avanti la causa della sedia in lattice.

Ecco qua, ancora una volta sono stato iperprolisso.
E' che appena finisce un live, non ho voglia di staccarmene. Voglio continuare a giocare con voi perchè siete dei grandi.

Grazie, a tutti.

Avatar utente
Iranon
Neofita
Neofita
Messaggi: 42

Re: Di ritorno dal sogno di una notte di inizio estate..

Messaggio da Iranon » lunedì 19 giugno 2017, 12:50

Namaste!

Ecco che abbiamo archiviato anche questo live.
Andiamo rapidamente:
in generale come detto al Debrief il live mi e' piaciuto;
forse un po' meno rispetto a quello precedente, ma assolutamente per questioni di gusto personale legate principalmente al fatto che fosse un live breve:
dunque per forza di cose tutto doveva essere concentrato in poco tempo, ed era difficile per voi mantenere il giusto equilibrio.

Dal punto di vista del mio PG, mi piace la svolta che la situazione sta prendendo: alcuni PG sono morti, alcune fazioni stanno nascendo...
Neanche l'introspezione e il Mantra Gayatri possono salvare Domenico da un'ombra "viva" che vuole dilaniarlo, o da uno spirito tribale che vuole sacrificarlo..
Le certezze saltano e fanno trasparire il suo animo codardo e sensibile.. La sua incapacita' di ferire anima viva, lo ha ora posto davanti a rischi mortali.
L'Orrore e' stato svelato..
Forse prematuramente?
Vedremo cosa ci riserveranno in futuro i master, ma io ho grande fiducia.

+++ per gli uomini della tribu'; in Lovecraft i primi cultisti, anche coloro che non provengono dall'Africa Nera, sono sempre uomini dal retaggio tribale.
Un intero racconto, la storia del povero Arthur Jermyn, del resto parla proprio di Congo e scimmyottyny.
In piu visto che di solito si lamenta la presenza di cliche' ricorrenti alla base delle storie, mi e' parso una buona e inaspettata idea quella di buttare addosso ai PG schegge di orrore piu' "esotico".
E' altresi' vero che le atmosfere horror fossero meno legate al mistero e alla paura dell'ignoto in agguato, e piu' a un clima da caccia all'uomo/ fight for your life, ma di per se' questo non mi ha dato fastidio:
ha rappresentato la voglia concreta di proporre qualcosa di meno classico e per me e' da plauso.
I costumi, i tamburi le maschere ecc. poi erano eccezionali.

+++ la ricchezza di PNG: tante facce nuove hanno giovato all'atmosfera della festa; a prescindere da che fossero della servitu' o altri ospiti, tutti i PNG erano coinvolti e mi sentivo invogliato ad interagirci.
Plauso speciale al PNG di Matteo, che oltre a essere un fotografo con gli attributi, a me e' piaciuto moltissimo anche nella nuova veste di giocatore: ti consiglierei quasi di fare il PG e di sospendere con il servizio foto se non avessi paura di essere scannato dai Custodi :asd:
Alle lodi aggiungo quelle per Angelica: come sempre, molto brava.
Infine, voglio rinnovare i complimenti a tutti i master e ai giocatori che ancora una volta hanno regalato interpretazioni belle e credibili...
Piccola menzione speciale a Eleonora che, per essere al primo live in assoluto, e' stata bravissima: non e' mai uscita dal pg e ha saputo subito proporsi attivamente in game interpretando un bel personaggio tosto. Brava, e anzi mi dispiace averti fatto poco da accompagnatore nelle fasi iniziali, ma sono entrato in un vortice di persone da salutare e di questioni da dover discutere approfonditamente.

++ L'investigazione infralive: anche se effettivamente per adesso c'era poco da investigare, mi e' piaciuto che i miei sforzi siano stati ricompensati con una partenza diversa; bello vedere che quello che facciamo fuori ha delle ripercussioni, anche minime, in game.

+++ Il gioco libero: resta sempre il mio momento preferito; specialmente quando la gente si prepara studiandosi davvero le cose che riguardano il proprio ruolo, o anche se va a braccio ma lo fa in maniera credibile. Belli i momenti della cena tra gentiluomini.

- PG, il regolamento e' corto e fatto bene; a costo di fare l'antepatico sekkyone vi dico: imparatelo. In questo caso riguarda la gestione della dichiarazione MORTO con la pistola: il fatto che i niggaz ignorassero la dichiarazione MORTO fatta erroneamente, ha generato l'errata convinzione che fossero immuni alle pallottole; un cortocircuito di regole che si poteva evitare leggendo due righe.

--- PG, la sanita'. Mi sento di accodarmi a chi ha detto che di sanita' a questo giro se n'e' persa molta: eppure, laddove la volta scorsa ho visto molti sbrocchi, questa volta mi e' parso di vederne meno... e soprattutto CORTI. Ricordo che anche subire un danno qualsiasi, comporta almeno 10 minuti di sbrocco: interpretatelo come volete, non sono qui per giudicare come impazzite, ma siate certi almeno di farlo. A volte si tende a mettere via questo aspetto, perche' si e' concentrati sul risolvere le quest o sul combattere: cerchiamo tutti di farci attenzione.

Non concordo su alcune critiche come quella del PG medico, anche se posso capire la frustrazione di Beppe.
Anche circa il rituale; una volta che e' stato rotto il riserbo sugli elementi magici e si e' sconfinati nell'elemento apertamente sovrannaturale,
il ritualozzo e' un classico che nel bene o male posso giustificare come "scelta standard".
Per quanto riguarda la questione dei pacchi ricevuti: bella idea da un punto di vista di trama, ma non sono d'accordo circa il "bisognava imparanoiarsi dopo averli ricevuti"..
Io avevo la mia personale teoria che trovo confermata nel fatto che quei pacchi ci abbiano consentito di rimanere in vita.

Il momento piu memorabile di questo live per me resta la dinamica della cattura con il veleno paralizzante:
Quando il pappalardo mi ha afferrato portandomi via per le scale ho iniziato a gridare chiedendo aiuto come una checca isterica...
Li' ho atrocemente realizzato di non avere amici...
E che se fosse stato un altro al mio posto, non avrei fatto niente per aiutarlo.
E questo non me lo chiamate Horror?

Ci vediamo prestissimo cari colleghi indagatori dell'incubo..
E chissa' che sorprese ci riserva il futuro ora che il Maccari c ha fatto la cortesia di schiattare, cancellando ogni vincolo tra noi e la figura di E.C.

Viva il Live.
" That night something of youth and beauty died in the elder world. "

Domenico Caetani -
Delfino Salvatore Ricciarelli II -
Arrigo Salviati -
Carlo Ludovico LesChires -

Avatar utente
Naadir
Neofita
Neofita
Messaggi: 17
Località: Sesto F.no

Re: Di ritorno dal sogno di una notte di inizio estate..

Messaggio da Naadir » martedì 20 giugno 2017, 10:10

Mi accodo anche io ai vari feedback.
Tralascio la intro e passo direttamente ai PIU e MENO

MENO
- Indigeni: belli la prima volta, creati magistralmente, sembravano davvero dei primitivi. Purtroppo dalla terza volta che spuntavano fuori si capiva che avrebbero continuato a spawnare per tutta la serata. Non mi piace molto nemmeno quando un PNG/Mostro, dopo essere morto, alza il dito simulando la sparizione. Va bene come cosa sporadica, non mi piace se fatto di continuo perchè rompe il realismo e dopo poco nessuno è più impressionato.
- Horror: per colpa della temperatura troppo alta e delle poche ore di buio, a questo giro ho sentito poco la parte horror. Terribile l'ombrina che poggia una mano sulla porta di casa, ma in compenso gli indigeni non spaventavano e la quest fuori nel bosco per quanto meravigliosa fosse ha reso poco il suo effetto. Avevamo le torce, stavamo tutti uniti, ma intorno si vedeva benissimo. La colpa non è di nessuno chiaramente, però è stato un peccato giocarla così. Gli mancava veramente poco per essere perfetta e in pieno stile Lovecraftiano. Purtroppo mi sono perso la scena dei cuori strappati.. :(
- Live Corti: personalmente non mi piacciono i live così corti, c'è poco spazio per le giocate libere tra PG. Avrei voluto parlare tanto con alcune persone, ma non ho potuto farlo perchè c'era da sbrigarsi!
- Sanità: Faccio mea culpa perchè non ho quaso mai giocato la pazzia, salvo un paio di casi.


PIU'
+ Invito a casa: Idea bellissima!
+ Tema Festa: Altra grande idea! Bella e divertente! Mi sono ambientato a fatica perchè sono un pecoraio, ho fatto azioni fuoriluogo e Beppe mi ha sempre corretto con la speranza di trasformarmi in un damerino. Mi ha abbassato le maniche della camicia quando mi sono sbracciato perchè mi faceva caldo, mi ha detto di non lanciare dalla finestra i drink se non mi piacevano. Situazioni che fanno parecchio gioco.
+ Performance di Anna: Tanti complimenti, molto brava!
+ Ludmilla: Tanti complimenti anche a Eleonora (credo!), la new entry che giocava la ragazza russa. Brava e credibile! Abbiamo iniziato a chiacchierare, ma Adelchi essendo un contadinaccio ignorante ha poco da dire a una ragazza che parla in modo così strano!
+ Quest nella testa di Giulia: Bellissima! Sapevo che mi stavo sputtanando la mia domanda, ma ho dovuto farlo in nome dell'ignoranza!
+ Quest alla ricerca di Giova: Tremendamente bella! Come ho detto sopra peccato perchè era praticamente giorno, ma quella quest era spaziale!!
+ Rituale: Ormai l'ho presa di punta, i rituali piacciono a me e piacciono ad Adelchi (e spero possano continuare a piacergli). E' diventata una specie di missione personale, il destino di Adelchi è fare rituali e scoprire cose. L'esperienza da Cellini l'ha traviato completamente.
+ Machera/Faccia di Giova: cazzo se ci sono rimasto male! Sembrava davvero di strappargli la faccia! Effetto pienamente riuscito!
+ PNG di Giulia: una glaciale e sfacciata rotta in culo! L'avrei voluta corcare fino a finirmi le mani!
+ Tamburi: Incessanti e inquietanti. Bella l'idea e bravi i PNG che si sono smontati le mani!
+ Prop a controllo remoto: Questo genere di cose è quel tocco di classe che mancava. Un oggetto che all'improvviso inizia a tremare fa un gioco incredibile!


Non avendo molta esperienza in merito non mi esprimo riguardo la prematura comparsa di rituali e cose pese viste dai PG.

X)

#AdelchiVive
Adelchi Innocenti
> Live "Il testamento di Evandro Cellini" (17-18-19/02/2017)
> Mini Live "Sogno di una notte di inizio estate" (17-18/06/2017)

Avatar utente
Antonio
Neofita
Neofita
Messaggi: 33

Re: Di ritorno dal sogno di una notte di inizio estate..

Messaggio da Antonio » martedì 20 giugno 2017, 10:27

Eccoci qua!

che dire: Bravi! Bene! Bis!

Provo a raccontare dall'inizio.
L'arrivo in ritardato (ma con sorpresa) dell'invito (bellissima idea) quasi rischiava di non farmi venire (mai fidarsi delle poste...) causa le solite organizzazioni mie interne per impegni Famigliari/professionali. Ma per fortuna tutto è filato liscio.
L'attesa del piacere è essa stessa il piacere?
Sicuramente i preparativi fanno parte del rituale Clavis. La ricerca della maschera giusta, l'abito giusto, ecc.
Bellissima l'idea della festa in maschera. Accoglienza ottima così come il buffet.
Finalmente il mio personaggio poteva esprimersi in tutto il suo splendore!
Finalmente potevo criticare il cibo, il vino, la servitù, giocare (e vincere) ad un volgare sette e mezzo (ma Carlo Maria si sa' non si tira mai indietro davanti ad un tavolo da gioco) essere galante e perfino fare il provolone con le leggiadre donzelle presenti. Non ho fatto in tempo a danzare, forse tutto questo primo tempo è durato troppo poco?
Avrei inserito (forse troppo scontato) qualche elemento di leggera suspence, magari durante i balli. Le maschere si prestavano troppo a qualche attimo in più di inquietudine.
Godermi l'ambiente e interagire con i pg/png mi ha fatto perdere la ricerca di indizi e l'arrivo dei pacchi come al solito. Ma non mi sono perso d'animo.
Come al solito forse ho peccato di poco stupore e crisi di panico alla vista degli aborigeni (forse perché il mio personaggio è un uomo di mondo? :asd: ).
A proposito: BELLI! BELLI! BELLI!
il panico l'ho vissuto sia come giocatore che come PG quando mi hanno portato via...
E poi la rivalsa: quando Carlo Maria ha visto che i "Negri" non erano così imbattibili, la forza della disperazione e la paura di essere un'altra volta paralizzato ha reso il damerino Carlo Maria più aggressivo del previsto brandendo il suo bastone da passeggio e menando come non ci fosse un domani! :weap1
Anche io ho vissuto un po' un déjà vu tipo il finale di ultima campagna: aspettare che gli altri facciano il rituale e nel mentre menare le ombre (in questo caso i negri) che tanto arrivano prima o poi. Nel frattempo moriremo tutti! Ma per chi è nuovo forse ha goduto di più...

Le critiche dei custodi accolte in pieno, anche se la punta del bastone l'adoperavo più per far mantenere le distanze che per menare. Anche io ho sconsigliato l'uso di oggetti impropri e più volte ho avvertito gli aborigeni di stare attenti a che non prendessero fuoco per la troppa vicinanza alle candele.
Prima di tutto la prudenza in gioco!!

Per il resto mi sono divertito molto. Tutti bravi, costumi bellissimi e ottima atmosfera!
Non so se Carlo Maria si risveglierà dal coma ma se lo dovesse fare penso che non sarà più lo stesso ;)

Il ricordo del piacere non è più piacere. Il ricordo del dolore è ancora dolore.
(George Byron)

Alla px!

Avatar utente
Jamsus
Cultista
Cultista
Messaggi: 424

Re: Di ritorno dal sogno di una notte di inizio estate..

Messaggio da Jamsus » martedì 20 giugno 2017, 14:02

Vado ad aggiungere un punto che avevo sottovalutato (complice la stanchezza).

Questo laive ci ha stroncato, distrutto, emotivamente - in ogni senso.
Grazie.
Se la bellezza fosse simmetrica avrebbe indubbiamente tutti gli autovalori reali sul campo

Avatar utente
Perrin
Neofita
Neofita
Messaggi: 10

Re: Di ritorno dal sogno di una notte di inizio estate..

Messaggio da Perrin » martedì 27 giugno 2017, 9:39

Ciao a tutti!
Chiedo perdono per il ritardo con cui scrivo, ma purtroppo da fine live non ho avuto mai un momento per mettermi con tranquillità al pc e scrivere con ordine i feedback. Inizio ringraziando tutto il corpo custodi per le emozioni che sempre ci regala.
Per Augusto è stato un live molto impegnativo. A quanto pare è diventato uno dei più odiati per aver fatto la cosa giusta al momento sbagliato ma il live è anche e soprattutto questo e sarà divertente vedere come evolverà la situazione.
Di momenti belli ce ne sono stati a palate; già solo l’entrata in gioco è stata bellissima: insieme al dottore e alla sua assistente sono stato il primo ad entrare in gioco ed è stato quindi bellissimo vedere ed assistere alla sfilata di vestiti e maschere che piano piano riempiva la sala. Altra cosa che mi è piaciuta tantissimo è stato il fatto che png alla festa erano VERI. Complice il fatto che è solo il 2° live con voi e che ancora non conosco davvero tutte le facce, devo confessare di aver riprovato quella sensazione bellissima che mi mancava da tempo, di non riuscire più a distinguere davvero pg e png; quindi complimenti alle scelte dei custodi e soprattutto agli interpreti dei png, veramente superbi, Tartani, Angelica, il fotografo (scusa mi sfugge il nome XD), i camerieri, la servitù e tutti gli altri!

Un grandissimo + alla ritualità sciamanica. Qualcuno ha detto che forse era troppo per un 2° live di campagna, io francamente non credo, o almeno non nella situazione in cui si era entrati. Negri e sciamani vanno sempre insieme, quindi se entrano i negri in casa a quel punto una ritualità sciamanica ci stava e ci è stata secondo me. Francamente l’ho vista molto come un’introduzione a tutto un mondo che era i pg ancora nascosto ma di cui già avevano trovato tracce nel primo live (casa Cellini).
+ al gioco tra i pg che a questo live non è mancato, ma anzi! Le dinamiche che si costruiscono tra pg danno spessore ai relativi personaggi, facendoli uscire da un mondo di fantasia per farli diventare reali; come potrebbe spiegarla Augusto: “Costruire in questo modo relazioni interpersonali, fa sì di avere una statua a tutto tondo, dove ogni lato è scolpito con cura, invece che una statua scolpita solo sul davanti perché da collocare attaccata ad un muro, una statua che se spostata, si rivela in tutta la sua incompletezza.” Bravo Manconi e Asia quindi, brava Anita, bravo Beppe, d’Urso, Magnelli e Magnolfi e tutti gli altri, l’elenco sarebbe veramente lungo.
+ All’esterno, peccato non aver capito un cazzo di tante cose ed essersi bruciati così tanto gioco. Capire che si dovevano uccidere i tamburini o che si sarebbe dovuti uscire per fare cose avrebbe dato molto più gioco ed impedito che si creasse una situazione di “combatti per la tua vita attendendo che le cose succedano”.
+ Alla stanza onirica. Devo confessarlo, tutte le volte che si viaggia nel sogno per me è una goduria. Essere riuscito anche in questo live ad andare è stato fantastico ed una conferma al fatto che siete veramente bravi nel rendere vive queste emozioni ed esperienze.
+ Alla discussione con Beppe, è stata bella, sofferta e sono sicuro che sarà spunto di ottimo gioco. (o di morte se entra in modalità Ivan)
+ ai negri, ragazzi complimenti, erano fantastici
+ alle maschere ed al mascherone veramente belle come prop
+ a Giolitti, cazzo quando ti hanno tolto la maschera sono morto dentro, poi sono rimorto quando hai iniziato ad urlare. Poi ho avuto un respiro di vita pensando che finalmente fosse finito l’incubo. Poi hai iniziato a sclerare e sono morto dentro per davvero, credo di essere volato fuori dalla stanza alla velocità della luce!

Passiamo ora, non tanto ai meno ma ad alcune osservazioni generali.
Allora io devo toccare un tasto dolente che finora nessuno ha tirato in ballo: mi dispiace ma almeno per me 60 € per 12h di live sono sembrati un po’ tantini, forse anche troppi. Non voglio entrare troppo in merito, ma magari si poteva far partire il live alle 13.00/14.00 così da lasciare anche tutto il pomeriggio, che avrebbe inoltre permesso anche di giocare un po’ di più tutta la parte della festa in maschera. Anche su quello infatti devo dire che mi è dispiaciuto poterla giocare così poco, forse è colpa vostra perché era tutto veramente tanto bello, ma mi sarebbe davvero piaciuto avere più tempo.
Sui problemi relativi al combattimento non dirò niente perché non l’ho particolarmente vissuto, certo è che la prima regola di qualsiasi gdr live deve essere sempre rispettata: avere buonsenso. Basta quello per poter evitare tante situazioni spiacevoli.
Ultima cosa, un appunto sul cosiddetto live “Cinematic”. Un appunto che feci allo scorso live fu proprio essere un live dove sostanzialmente i pg subivano il live senza avere reali mezzi pratici per riuscire a CAMBIARLO. Vivevano cioè un lunghissimo cinematic, in cui avevano possibilità d’azione ma in cui sostanzialmente gli eventi principali così come la fine erano sostanzialmente già scritti. È una tipologia di live che può piacere o meno, a me francamente non entusiasma: vorrei che le scelte, gli errori o le intuizioni dei pg avessero un forte impatto sul live, fino a cambiarlo o a portarlo anche verso direzioni inaspettate. Insomma un live che inizia senza una fine già scritta, ma che può finire in 4,5,8 modi differenti a seconda di ciò che i pg fanno. Devo dire che in questa serata, l’effetto “cinematic” è stato molto più limitato, quindi complimenti a tutti perché per me c’è stato molto più trasporto nel giocarlo!

Credo di aver più o meno detto tutto, nel caso ricommenterò per ulteriori aggiunte, per ora vi saluto, grazie a tutti come al solito per tutte le emozioni che mi fate provare e per tutti questi momenti che resteranno custoditi nel cuore. Perché è così gente, non so voi ma io a 26 anni (quasi) ho vissuto qualcosa come 9.400 giorni, di cui almeno una 30ina di live: di quei 9,400 giorni ne ricordo diversi, ma di quella 30ina li ricordo tutti.

#teamPiccolomini
Attualmente in vita e non troppo pazzo: Prof. Augusto Enea Piccolomini

Avatar utente
Defrel
Admin
Admin
Messaggi: 631
Località: Calenzano

Re: Di ritorno dal sogno di una notte di inizio estate..

Messaggio da Defrel » mercoledì 28 giugno 2017, 8:31

Perrin ha scritto:Negri e sciamani vanno sempre insieme

:clap: hai dieci più bonus. Sentiamoci per la spesa.
"Dio è morto, Marx è morto e io non mi sento tanto bene..." - Woody Allen

Avatar utente
Scimmiadrago
Adepto
Adepto
Messaggi: 171

Re: Di ritorno dal sogno di una notte di inizio estate..

Messaggio da Scimmiadrago » giovedì 29 giugno 2017, 23:05

Perrin ha scritto: non so voi ma io a 26 anni (quasi)
stavo pensando di risparmiarti...

ma poi mi tiri fuori l'età.... :weap6

Avatar utente
Mereia
Adepto
Adepto
Messaggi: 121

Re: Di ritorno dal sogno di una notte di inizio estate..

Messaggio da Mereia » domenica 9 luglio 2017, 19:37

Scimmiadrago ha scritto:
Perrin ha scritto: non so voi ma io a 26 anni (quasi)
stavo pensando di risparmiarti...

ma poi mi tiri fuori l'età.... :weap6

:weap1 :weap1 :weap6 :weap6

Rispondi