Singularis Sera

Il progetto Singularis Sera

Per una sera all’anno e una sera soltanto, si invertono le parti: gli Investigatori dell’Occulto, i giocatori di Clavisomni, si trasformano in Custodi così da poter offrire ai Custodi stessi la possibilità di giocare e vivere in prima persona gli incubi propri dei Miti di Cthulhu con una prospettiva del tutto inedita…

…l’orrore ai giorni nostri!

Se i Custodi scelgono di ambientare i loro live nell’Europa devastata dal Primo Conflitto Mondiale, Singularis Sera sceglie di ambientare i suoi live nei giorni nostri o ancora in un passato non troppo remoto, raccontando esperimenti di scienziati pazzi, cliniche psichiatriche in grado di trasformare anche il più pacato degli individui in un violento carnefice o ancora l’orrore della guerra.

Gli eventi Singularis Sera sono esperienze di gioco uniche e irripetibili: live one shot creati alla perfezione per un gruppo ristretto di partecipanti, con arredi e elementi scenici d’eccezione, in grado di spiegare nel più “lovecraftiano” e cupo dei modi quanto il terrore sia inseparabile dall’uomo, concetto fondamentale su cui si regge l’intera opera dell’autore americano. 

 

(foto di Petra Eleonora Giannotti tratta dal Live “Le Sacerdotesse” realizzato nel 2018)

I live di “Singularis Sera”

Storie diverse e protagonisti diversi. Ogni live Singularis Sera è un evento one shot in cui i giocatori interpretano un personaggio scritto per loro dai Custodi. 

Nel corso degli anni i giocatori si sono divertiti ad intrepretare investigatori privati falliti, musicisti rock e scribacchini da giornale, ma anche pericolosi psicopatici e guerriglieri armati fino ai denti!

2012 – Claustrum Sera “La vita di Gregorio Barberini”
Montecuccoli, Barberino di Mugello (FI)

2016 – “Il Salto nel Tempo”
Metato di Vallombrosa, Reggello (FI)

2017 – “La clinica Koller”
Valnera, Marradi (FI)

2018 – “Le Sacerdotesse”
Tempio di Minerva Medica, Palaia (PI)